Cosa sono e come funzionano le offerte energia verde

Intro: Scegliere un’offerta energia verde significa appoggiarsi alle fonti rinnovabili per i propri consumi domestici. Questo rappresenta un aiuto importante nei confronti dell’ambiente, in quanto consente di diminuire le emissioni di C02 nell’atmosfera, preferendo le fonti di energia pulita. 

Ecco come funzionano le offerte di energia verde e qualche pratico consiglio per individuare il fornitore di green energy più adatto alle nostre esigenze di consumo. 

Offerte energia verde, quali i vantaggi

Con il termine energia verde, o green energy, si identifica ogni forma di sfruttamento di energia che trae la sua origine da fonti rinnovabili, ovvero l’energia solare, idroelettrica, eolica e le biomasse. La crescente sensibilità nei confronti delle tematiche sostenibili, unita agli incentivi statali, sta determinando una crescita importante nel settore delle rinnovabili che, ad oggi, forniscono circa il 37% del fabbisogno energetico nazionale. Scegliere un’offerta green per i propri consumi rappresenta un grande beneficio per l’ambiente, in quanto permette di diminuire in modo importante il consumo di C02, andando a preferire un’energia pulita ai combustibili più inquinanti. Quindi in caso di voltura o subentro è un’opzione più che percorribile. A differenza dei combustibili fossili, quali gas petrolio e carbone, le energie rinnovabili sono potenzialmente infinite e permettono di azzerare l’emissione di sostanze inquinanti nell’atmosfera. Non solo: le fonti rinnovabili permettono inoltre di evitare l’inquinamento legato al trasporto di combustibili fossili dai Paesi esteri. 

Energia verde: come scegliere il fornitore migliore

Di fronte alla crisi climatica che stiamo affrontando ci sono molte opzioni che possiamo intraprendere per ridurre il nostro impatto sull’ambiente. Ogni individuo può infatti adottare semplici abitudini eco sostenibili nella vita di tutti i giorni, ad esempio facendo attenzione ai propri consumi domestici ed evitando ogni spreco di energia. Un’ottima soluzione per rendere più sostenibili le proprie bollette di luce e gas è quella di sottoscrivere un’offerta di energia green attraverso il fornitore di energia più adatto alle proprie esigenze, così da utilizzare per i propri consumi domestici solo energia certificata e proveniente da fonti rinnovabili. All’interno del mercato libero, molti fornitori mettono a disposizione dei loro clienti diverse tariffe green di luce gas, personalizzabili secondo le proprie esigenze di consumo. 

In attesa del passaggio obbligatorio al mercato libero previsto per gennaio 2023, molti fornitori stanno promuovendo tariffe green di luce e gas a prezzi vantaggiosi. 

Ma come fare a scegliere la tariffa green migliore?

Quando dobbiamo sottoscrivere un’offerta green di luce e gas, è importante avere la garanzia che l’energia che andremo a utilizzare per i nostri consumi domestici provenga da fonti rinnovabili. Secondo quanto stabilito dalla legge, ogni fornitore di energia deve esibire un’apposita certificazione così da garantire l’effettiva provenienza della materia prima da fonti di energia pulita. In base alle disposizioni emanate da ARERA, ogni gestore deve fornire una Garanzia d’Origine (GO) rilasciata dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Tale certificazione permette di tracciare il percorso dell’energia, dal luogo di produzione fino al punto di distribuzione. In questo modo, il cliente finale, avrà la conferma che l’energia utilizzata nella sua abitazione provenga effettivamente da fonti rinnovabili. 

Prima di sottoscrivere un’offerta green presso un fornitore è consigliabile prendere in considerazione diversi parametri, quali il costo della materia prima e i servizi offerti, assicurandoci che siano in linea con le nostre esigenze (ad esempio la possibilità di ricevere la bolletta online, oppure di pagare con la modalità che ci è più comoda). In ultima analisi, è possibile approfondire la mission ambientale del fornitore che abbiamo scelto, per certificare che condivida i nostri valori per quanto concerne la sostenibilità ambientale. 

Come scegliere la migliore offerta green per i nostri consumi

Prima di tutto, è bene sapere che scegliere un’offerta green per i propri consumi domestici, non comporta alcuna modifica agli impianti dell’abitazione, e il cambio della fornitura avviene in genere entro 30 giorni lavorativi. Per scegliere la tariffa green migliore per i nostri consumi domestici, dovremo prendere in considerazione il costo della materia prima, ovvero il prezzo del kWh per quanto riguarda l’energia elettrica e il costo del Smc per quanto riguarda il gas. Per avere un’idea più precisa di quanto andremo a spendere in bolletta è bene conoscere i propri consumi annuali (è sufficiente scorrere una vecchia bolletta): in questo modo avremo una panoramica più precisa del nostro fabbisogno energetico e potremo scegliere senza problemi l’offerta green più adatta alle nostre esigenze domestiche. 

Infine attiva una delle migliori offerte internet per avere sempre a portata di mano, tramite app, i consumi relativi alle proprie utenze domestiche. Grazie alle numerose offerte di telefonia mobile potrai monitorare costantemente i tuoi consumi, gestendo ed ottimizzando costi e sprechi energetici direttamente da smartphone.

admin8470

admin8470